contro gli stereotipi
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Articol ocorriere della sera e cartoni al femminile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Rosa
Admin
avatar

Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 24.06.08
Età : 30
Località : un po' ovunque

MessaggioTitolo: Articol ocorriere della sera e cartoni al femminile   Lun Giu 30, 2008 2:33 pm

Spettacoli I RISULTATI DI UNO STUDIO DELL'UNIVERSITA' DI GRANADA sugli ultimi film della walt disney
Le donne? Emancipate anche nei cartoon
Le nuove eroine sono belle, ma di carattere e intelligenti: non pensano più soltanto al matrinonio

Eroiche, abili e poco propense al matrimonio. Ecco come appaiono i nuovi personaggi femminili dei cartoni animati. Senza il problema delle quote rosa. Nelle ultime importanti pellicole di Walt Disney le moderne protagoniste sono forti, hanno fegato da vendere e soprattutto sono in grado di sbrigarsela da sole, risolvendo i problemi anche meglio degli uomini. Nulla a che vedere con il carattere mansueto delle fragili Biancaneve, Cenerentola e Minnie, tutte sentimento e dedizione nei confronti dell’innamorato. La maggior parte dei soggetti femminili – non per forza umani – si è scrollata di dosso l’etichetta di mamma-moglie-casalinga per conquistare, dagli anni Novanta ad oggi, il meritato posto tra gli eroi (attivi) delle storie. Queste affermazioni sono il risultato di uno studio pedagogico dell’Università spagnola di Granada che mette in luce come le grandi produzioni di cartoon abbiano abbandonato il maschilismo per disegnare donne alla pari con i colleghi uomini.

NON SOLO BELLE – «Il ruolo della donna si è evoluto, adesso à alla pari di quello dell’uomo» dichiara Pilar Casares García, professoressa di pedagogia a capo del lavoro. Per trarre le conclusioni Casares ha analizzato 11 caratteri femminili presenti nei quattro film di animazione più riusciti di Walt Disney in Spagna: «Il pianeta del tesoro», «Lilo e Stitch», «Atlantis» e «Le follie dell’imperatore». Il denominatore comune dei cartoons rimane comunque la bellezza: le pulzelle sono quasi tutte giovani e carine.

ADDIO DONNA BARBIE – Ancora lontani dal concetto «la bellezza che conta è quella interiore» si tende a disegnare ancora le dame con un certo appeal fisico, di aspetto attraente e dalla silhouette perfetta. Ma con precisi criteri: per esempio sono scartati i corpi eccessivamente magri e si cerca di dare carattere al personaggio mettendo in risalto il cervello. In pratica c’è la tendenza ad eliminare tutti questo aspetti che renderebbero ridicolo il soggetto. Infatti, per Disney la donna Barbie è come l’anoressica: non funziona.

NONNINE
- Alle poche vecchiette, poi, si attribuisce un atteggiamento pessimista ma pur sempre attivo: “Le donne anziane che compaiono nelle pellicole, per esempio, la signora Packard in Atlantis, rappresentano molti stereotipi negativi: la perdita della bellezza, lo scetticismo, la disillusione – commenta la ricercatrice -. Malgrado questo riescono nel loro lavoro. Queste nonne rappresentano l’abilità e la saggezza della gente anziana, in contrasto con l’idea che gli anziani siano incompetenti e inutili».

RELAZIONI – Ma il successo si può conciliare con la felicità coniugale? Certo. Osservando capitano Amelia (Il tesoro del pianeta), Nani (Lilo e Stitch) o Kida (Atlantis), si capisce che in loro c’è il desiderio di metter su famiglia, ma questa intenzione non è prioritaria per nessuna. Il messaggio è chiaro: le star emancipate si distinguono professionalmente, senza rinunciare al matrimonio e ai figli. E così Disney si adegua ai tempi, facendo un passo avanti per l’affermazione del potere rosa e trasformando il film d’animazione in una strategia educativa per le nuove generazioni. Un’eccezione fuori dallo schema è Jessica Rabbit. Ma non è colpa sua se la disegnano così.

Paola Caruso

che ne pensarte di questo articolo del Corriere della sera?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://donneemassmedia.forumattivo.com
 
Articol ocorriere della sera e cartoni al femminile
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» Vip e pma: articolo trovato sul corriere della sera
» Corriere della Sera: San Paolo Milano "il Primario sbagliato"
» semipermanente vip della beauty nails
» Perdite la sera prima delle beta

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LA QUESTIONE FEMMINILE :: La tv dei bambini-
Andare verso: