contro gli stereotipi
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  Lista utentiLista utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 La famiglia in italia Ŕ ancora al centro della societÓ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Rosa
Admin
avatar

Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 24.06.08
EtÓ : 29
LocalitÓ : un po' ovunque

MessaggioOggetto: La famiglia in italia Ŕ ancora al centro della societÓ?   Mar Lug 01, 2008 12:50 pm

Ogni volta che accendo la tv sento il papa e i cattolici che mettono mano sulla famiglia imponenedo quale deve e non deve essere la vera famiglia.

Il format Ŕ di stile fascista: condannata l'omosessualitÓ come una malattia che non permette di unirsi ed amarsi xke non si possono avere figli.

tutto tace su pedofilia (avviene tra mura domestiche), violenza sulle donne. Inoltre la politica che in italia si fa sulla famiglia la si pone come modello che tende a render ela donna subordinata ad essa e funzionale solo in base alla procreazione, non come mezzo positivo per la donna ma come mezzo per aumentar ela natalitÓ del paese, come nel fascismo.

Quindi vietata la sua autodeterminazione, ovvero deve essere costretta in ogni modo dallo stato quando deve fare figli, molte esponenti politiche come il pdl, la carfagna in particolare, sostiene che la famiglia sia una realizzazione x la donna, e questo ribadisce un ruolo subordinato anche xke trattato quando si parlava di violenza sulle donne.

In italia si nega che la donne subiscono violenza, attribuito tutto agli stranieri ribadendo che la famiglia Ŕ il luogo sereno x le donne (ma i giornal ise li leggono?) questa Ŕ assoluta complicitÓ con la violenza perchŔ chi non attua sensibilizzaizone Ŕ assolutamente daccordo con tale. E gia sappiamo che nel nostro paese le donne non hanno neanche un po di voce se non sono veline (forse nemmeno xke nn parlano), dobbiamo anche sentirci negare voce anche su un emergenza sociale, quindi talgiati i fondi ai centri antiviolenza e sospesi i processi sulle violenze alle donne, come se il fatto non esistesse.

Nel nsotro paese si pensa che sia normale anzi un dovere picchiare la moglie o per non dare una brutt aimmagine alle famiglie la si nasconde..

io credo che s ele violenze in itlaia sono diffuse Ŕ perchŔ le donne nn hanno voce nella societÓ, il loro ruolo viene tenuto subordinato e dipendente alla famiglia, le violenze nn vengono sensibilizzate e nn si danno aiuti alle donne per sfuggire a queste (centri antiviolenza, lavoro e campagne di sensibilizzaizone che tendono ad educare la societÓ a nn vergognarsi delle violenze che tendono a colpevolizzare le donne)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://donneemassmedia.forumattivo.com
 
La famiglia in italia Ŕ ancora al centro della societÓ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» SICILIA - CATANIA - POLICLINICO VITTORIO EMANUELE E P.O. GASPARE RODOLICO
» LIGURIA - Genova - Centro di Fisiopatologia della Riproduzione Umana
» CAMPANIA - MERCOGLIANO (AV) Centro di Fisiopatologia della Riproduzione
» VALLO DELLA LUCANIA (Sa) -Centro di PMA - P.O. San Luca di Vallo della Lucania
» NAPOLI - Centro per lo Studio della Coppia Infertile

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LA QUESTIONE FEMMINILE :: La violenza in famiglia-
Andare verso: